L’uomo è un animale sociale”, diceva Aristotele molti secoli fa.

E, in quanto “animale sociale”, un essere costruito, e che costruisce, relazioni. Queste ultime non sono semplici, lineari, bensì molto complesse e articolate, a tal punto che richiedono costantemente una considerevole quantità di energie. Buona parte di questa energia confluisce nella fiducia, la base di ogni relazione, che sia amorosa o lavorativa, che ne definisce la qualità quale uno strumento di misurazione.

Come definiamo la fiducia?

Una condizione rassicurante che deriva dalla persuasione dell’affidabilità del mondo circostante percepito come ben disposto verso di noi”, suggerisce Umberto Galimberti. Uno stato emotivo, quindi, di serenità, che permette la crescita spontanea dei rapporti umani.

Sarebbe errato, tuttavia, parlare di fiducia pensando solo alle relazioni con gli altri: la fiducia in noi stessi, infatti, rimane il pilastro fondante su cui poggia tutto il resto: come suggerisce Stephen Covey, la fiducia in noi stessi alimenta quella verso gli altri, verso il luogo di lavoro, fino alla società nel suo complesso. Lineare si, ma facile no.

Come alimentare la fiducia in noi stessi?

Vi sveliamo alcune strategie basilari:

  • non avere fretta: la fiducia, soprattutto verso sé stessi, richiede tempo e pazienza;
  • limita al massimo i paragoni con gli altri, se non come esempi positivi da seguire;
  • concentrati sul presente: il passato, con i suoi errori, è passato e, a differenza del presente, non può essere modificato;
  • non essere remissivo, passivo, ma cerca di reagire laddove ritieni opportuno: spesso il nostro valore cresce ancora dei più nei momenti di sfida;
  • poniti obiettivi piccoli ma concreti, per costruire la tua realizzazione un gradino alla volta;
  • sostieniti esattamente come sosterresti un amico.

I nostri percorsi di coaching possono accompagnarvi alla scoperta di questa competenza soft ed aiutarvi a rafforzarla; questo sarà il primo passo per poter accrescere la fiducia anche verso gli altri.

Il modo migliore per fidarsi di chi ci circonda è fare in modo che gli altri si fidino di noi.

Le strategie sono numerose e richiedono un’attenta applicazione; come abbiamo già detto, le relazioni necessitano di energia per funzionare! Alcuni esempi:

  1. Comprendi realmente l’altro, i suoi bisogni, le sue aspettative, perché soltanto in questo modo puoi avere la certezza di non ferirlo o entrarci in conflitto (una stessa situazione può avere esiti anche molto diversi a seconda dei protagonisti!);
  2. Fai attenzione ai particolari. Come per qualsiasi elemento complesso, il modo migliore per realizzarlo è partire dalle sue piccole componenti. Badare alle piccole cose ti permette di sintonizzarti meglio con gli altri e rafforzare le relazioni che hai con loro;
  3. Chiarisci le aspettative e mantieni gli impegni. La coerenza è alla base della fiducia e, se accompagnata da un’attenzione focalizzata alle aspettative degli altri (su di noi, la relazione, il lavoro…), non può che portare ad un fortissimo engagement relazionale. Fai in modo di essere sempre aggiornato sulle aspettative degli altri. In che modo? Rileggi il punto 2!
  4. Non essere falso, cattivo o irrispettoso con chi non ti va a genio, neanche alle sue spalle: gli altri penseranno che sia il tuo modus operandi e tenderanno naturalmente a fidarsi meno di te;
  5. Scusati, quando necessario. È vero, non è mai facile e l’onore personale, in questo caso, ci rema contro. Tuttavia, le scuse, se sincere, hanno un potere devastante nello sconfiggere la sfiducia, storica o momentanea.

Ma perché insistere sulla fiducia in un blog di consulenza aziendale?

La fiducia è alla base della coesione dei gruppi e ne sancisce l’efficacia, nonché il raggiungimento degli obiettivi.
Rientra quindi nelle competenze soft necessarie al buon funzionamento di un team: il comportamento di ogni membro all’interno del gruppo ne fa emergere valori, principi, elementi che sarebbero impossibili senza una rete relazionale interna solida e basata sulla fiducia.
La fiducia è, quindi, il motore trainante per le organizzazioni : la fiducia nei propri collaboratori è la base per il successo del lavoro di squadra, nonché per il benessere di tutti gli attori in gioco.

Se vuoi scoprire come potenziare la fiducia dei tuoi team di risorse, Project Group ha aggiornato il suo catalogo corsi dedicati all’area delle soft skills per un clima aziendale salutare, soddisfacente e produttivo.