Il talento è dote, capacità, inclinazione, estro, ingegno e genialità o, con le parole del filosofo Ludwing Wittgenstein, “fonte da cui sgorga acqua sempre nuova”.

Si tratta di un’inclinazione insita nell’individuo tuttavia non gratuita. Non vi si può disporre senza sforzo. È strumento grezzo e piena potenzialità, che solo il lavoro, l’impegno e l’esercizio possono plasmare. Scacciamo, dunque, la falsa credenza che il talento sia esclusivamente qualcosa che la natura concede, per accogliere quella che lo concepisce quale peculiarità su cui l’individuo può lavorare.

Essere leader e detenere la leadership richiede, soprattutto il riconoscimento e l’espressione dei propri talenti, così da poter incitare i collaboratori a fare lo stesso.

“Accendere il talento” è il percorso formativo nel quale 6 docenti/artisti, ognuno per una giornata e con cadenza bimestrale, accompagnano i partecipanti nel riconoscimento e nello sviluppo del proprio talento e delle proprie doti di leadership.

Per maggiori informazioni Visita Accendereiltalento su facebook.