“L’estate sta finendo, e un anno se ne va…” cantavano i Righeira. E adesso? Sicuro qualcuno di voi se lo sarà chiesto, o ancor peggio, si sarà immaginato nuovamente assorbito dalla routine quotidiana, stanco e stremato, senza un briciolo di tempo per il proprio svago o riposo. D’altra parte articoli e post sugli effetti collaterali del rientro in ufficio parlano chiaro: stress, senso di spossatezza, depressione, malinconia.

Un consiglio è quello di riprendere per gradi, cercando di mantenere alcune delle abitudini piacevoli che hanno reso tanto cara la nostra estate. Se ciò non ha sortito gli effetti sperati, non rimane che “darci alla filosofia”.

Nietzsche diceva: “La felicità non è fare ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa“.

Perciò se riuscissimo a voler ritornare in ufficio sarebbe tutto molto più semplice!

Welcome back!